Carenza o non carenza? Determinare i livelli di vitamine da casa con i test nutrizionali

21.05.2021 10:38
 

 

L'aumento dello stress, una dieta monotona o sbilanciata, malattie metaboliche: sono tutte possibili ragioni per una carenza di nutrienti che a lungo termine può causare seri problemi di salute. Una carenza di vitamine o minerali è spesso accompagnata da vari sintomi, che, tuttavia, difficilmente differiscono tra i singoli nutrienti. Quindi non è consigliabile affidarsi ai risultati della propria ricerca su internet per individuare il nutriente di cui si è carenti.    

 

Non è nemmeno consigliato prendere qualsiasi integratore senza sapere esattamente qual è il vostro stato vitaminico e minerale. A seconda del dosaggio dell’integratore, questo può portare rapidamente ad un sovradosaggio che può provocare spiacevoli effetti collaterali. Fortunatamente, al giorno d'oggi è possibile determinare tutti i valori con l'aiuto delle analisi del sangue e scoprire eventuali carenze di nutrienti per trattarli in seguito in modo mirato.

 

Il controllo della salute a casa - Gli autotest cerascreen®

 

Chiunque abbia mai fatto un'analisi del sangue ha sicuramente dovuto visitare il proprio medico di base prima di farlo. Fortunatamente, ora si può risparmiare il viaggio dal medico e i lunghi tempi di attesa, perché ci sono aziende specializzate o laboratori che offrono la possibilità di effettuare autotest nutrizionali a casa.

 

Uno di questi è l'azienda cerascreen®. Con gli autotest di cerascreen®, puoi - tra molti altri parametri - controllare facilmente i tuoi livelli di vitamine comodamente da casa. Il kit per il test fornito dopo l'acquisto contiene tutti gli strumenti necessari per prendere un piccolo campione di sangue dal polpastrello. Il campione viene poi restituito a cerascreen® tramite la busta allegata che dovrà essere mandata a loro. Il sangue viene poi analizzato in un laboratorio medico per determinare lo stato di alcune vitamine o minerali nel sangue. Una volta che l'analisi è completa, riceverai un resoconto via e-mail, che fornisce i risultati esatti del test, nonché raccomandazioni sui prossimi passi e ulteriori informazioni. Se qualche valore è sotto la norma può essere quinditrattato in modo mirato.

 

Naturalmente, cerascreen® può essere usato per testare non solo vitamine e non solo tramite il sangue. Altri campioni vengono utilizzati per altri test - per esempio, c'è un test delle urine per l'apporto di iodio, test della saliva per l'analisi del DNA e test delle feci con cui si può analizzare la flora intestinale. 

 

 

Tre tipiche carenze di nutrienti

 

La carenza di nutrienti non è probabilmente così comune al giorno d’oggi come lo era nel passato, ma non è nemmeno così rara. Questo è dovuto principalmente alla nostra dieta e al nostro stile di vita.

 

Vitamina D

 

La vitamina D è senza dubbio uno dei principali candidati per carenza nel mondo occidentale. In Germania, per esempio, secondo il Robert Koch Institute, più del 60% della popolazione non assume abbastanza di questa vitamina. Ma qual è esattamente la causa?

 

La vitamina D è prodotta dal corpo stesso, ma per produrla noi esseri umani abbiamo bisogno dei raggi UV del sole - da qui il nome di "vitamina del sole". Nei mesi invernali, tuttavia, solo una piccola parte dei raggi UV raggiunge la nostra pelle qui in Europa. E anche in estate passiamo molto tempo in casa e quindi non possiamo coprire a sufficienza i nostri fabbisogni. Inoltre, il cibo contiene solo piccole quantità di vitamina D e contribuisce infatti solo al 10-20% dell’assunzione totale.

 

Una carenza di vitamina D può manifestarsi con stanchezza e dolori e, soprattutto, influisce sulla salute delle ossa. Infatti, una carenza di vitamina D aumenta il rischio di osteoporosi e fratture ossee. I ricercatori stanno anche studiando altri possibili collegamenti tra la vitamina D e lo sviluppo di malattie, come la depressione, le malattie cardiovascolari e le malattie della pelle.

 

Se viene rilevata una carenza, la vitamina D può essere facilmente introdotta con integratori alimentari. Tuttavia, non è consigliabile prendere composti ad alte dosi perché, come per le altre vitamine liposolubili, si può andare in contro ad un sovradosaggio. È meglio controllare il livello attuale di vitamina D con un test.

 

Vitamina B12

 

La vitamina B12 è considerata la vitamina più critica per i vegani. Questo perché la vitamina si trova solo in quantità rilevanti negli alimenti di origine animale come carne, pesce, formaggio e uova. Chi si nutre puramente di vegetali deve prendere la vitamina B12 anche attraverso integrazione alimentare. Anche per molti vegetariani può valere la pena di controllare lo stato di vitamina B12.

 

Tuttavia, non è affatto vero che solo i vegani hanno problemi con la vitamina B12. Ci sono una serie di altre cause e fattori di rischio per un apporto insufficiente. Sono a rischio anche persone di una certa età, le donne incinte, che allattano così come le persone con diabete di tipo 2, che prendono Metformina.

 

Le persone che mangiano una dieta puramente vegetale o che rientrano nei gruppi sopra menzionati dovrebbero non solo integrare la vitamina B12 (possibilmente dopo aver consultato un medico) ma anche testare regolarmente i loro livelli di B12 per prevenire una carenza. Una carenza di vitamina B12 può anche manifestarsi attraverso vari sintomi. Maggiori informazioni su questo possono essere trovate nel nostro blog dettagliato sulla vitamina B12.

 

Ferro

 

La carenza di ferro è anche tra le carenze più comuni. Il compito principale del ferro è quello di trasportare l'ossigeno nel sangue e nei muscoli. Una sua quantità insufficiente si manifesta principalmente con stanchezza e pallore.

 

Le donne in particolare appartengono ai gruppi a rischio più alto. La ragione di questo è di solito la perdita di sangue durante il ciclo mestruale. Tuttavia, le persone che mangiano una dieta senza carne soffrono anche di carenza di ferro, poiché la quantità ferro degli alimenti di origine vegetale è minore. Per maggiori informazioni sui sintomi e i fattori di rischio della carenza di ferro, potete dare un’occhiata a questo blog.

 

Una carenza di ferro è pericolosa, ma lo stesso vale per un suo sovradosaggio. L’intervallo tra la dose minima e quella eccessiva è molto piccolo. Livelli elevati di ferro possono essere un fattore di rischio per malattie cardiovascolari, in quanto il ferro non legato promuove la formazione di radicali di ossigeno, che possono causare gravi danni nelle nostre cellule. Inoltre, vari studi sono stati in grado di dimostrare che esiste un legame tra un elevato apporto di ferro e un aumento del rischio di cancro. Quindi, prima di prendere un integratore di ferro, dovreste prima far controllare i vostri valori.



 

Prodotti raccomandati


TEST PER LA VITAMINA D3

Il test di cerascreen® per la vitamina D analizza la concentrazione di 25 OH D3 nel sangue (vitamina D attiva) e ti mostra in modo semplice se sei carente.

COMPRALO SUBITO

VITAMINA D3 + K2

Vitamina D3 naturale da licheni e vitamina K2 naturale da fermentazione. Per il mantenimento delle ossa e il buon funzionamento del sistema immunitario. Integratore senza additivi e vegano.

COMPRALO SUBITO

TEST PER VITAMINA B12

Il test per la carenza di vitamina B12 cerascreen® ti permette di prelevare una piccola quantità di sangue comodamente da casa. I risultati di questo test ti daranno il tuo attuale livello di vitamina B12 attiva.

COMPRALO SUBITO

VITAMINA B12 PLUS

Formulato con due forme attive di B12, metilcobalamina e adenosilcobalamina, che lavorano in modo sinergico. Aiuta a ridurre la fatica e a migliorare la salute del sistema nervoso. Integratore senza additivi artificiali e vegano.

COMPRALO SUBITO

20.08.2021 13:56
Grassi buoni: perché gli acidi grassi omega 3 sono di vitale importanza
Gli acidi grassi Omega 3 appartengono agli acidi grassi essenziali. Devono essere assunti attraverso il cibo, perché il nostro corpo non può produrli da sé. Perché sono così importanti e come si può coprire il fabbisogno giornaliero?
21.05.2021 10:38
Carenza o non carenza? Determinare i livelli di vitamine da casa con i test nutrizionali
L'aumento dello stress, una dieta monotona o sbilanciata, malattie metaboliche: sono tutte possibili ragioni per una carenza di nutrienti. Con gli auto-test cerascreen® puoi effettuare le analisi del sangue comodamente da casa.
13.01.2021 12:28
Stitichezza: 6 consigli per favorire la regolarità intestinale
Soffrire di stitichezza può portare ad alcuni disturbi, come digestione lenta, dolore e gonfiore addominale. Questa problematica influisce non solo sul nostro benessere fisico, ma anche su quello mentale. Non sorprende che i lassativi siano tra i farmaci più usati, ma - per fortuna – questi non sono l'unica soluzione. Esistono, infatti, alternative sicuramente migliori. Vediamole insieme!
27.11.2020 14:56
Malinconia invernale? Non con noi! 6 consigli per mantenere il buon umore durante la stagione fredda
Secondo un sondaggio il 24% degli uomini e il 36% delle donne ha dichiarato di essere caduto in uno stato di umore negativo in inverno. Ecco alcuni consigli per rimanere di buon umore anche i quei giorni cupi e freddi.

Devi accedere per scrivere un commento.